DEPRESSIONE E MALATTIE CARDIOVASCOLARI

uomo di spalle con ombrello

La depressione in Italia ha una prevalenza media che va dal 5 al 8% della popolazione generale e raggiunge il 10-15% nel setting della medicina generale.
Nei pazienti affetti da malattie cardiovascolari la depressione è frequente, persistente, ed è associata ad un peggioramento della qualità della vita e ad un aumento della morbilità e della mortalità.
La presenza di sintomi depressivi moderati o severi si associa a un rischio di morte per ogni causa 5 volte superiore in pazienti con scompenso cardiaco e 3 volte superiore in pazienti con infarto del miocardio.

IL BULLISMO

bullismo

“Uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto da parte di uno o di più compagni.”
Dan Olweus

Il bullismo può essere attuato da un singolo individuo o da un gruppo e la vittima può essere, a sua volta, un singolo individuo o un gruppo. Si può distinguere una forma di bullismo diretto, che si manifesta in attacchi relativamente aperti nei confronti della vittima, e di bullismo indiretto, caratterizzato da una forma di isolamento sociale ed in una intenzionale esclusione dal gruppo.

LA PEER EDUCATION NELL’AMBITO DELLA PREVENZIONE

La prevenzione sposta l’accento dal tentativo inutile di spaventare gli adolescenti, alla prospettiva utilissima di renderli protagonisti di una grande battaglia generazionale in difesa della salute, del benessere, del rischio calcolato, quello inevitabile se si vuole crescere e quindi gettarsi di slancio verso l’avventura, il nuovo, una dose calcolata e vitale di rischio.
Il gruppo è quindi un importante produttore di cultura giovanile e un interlocutore privilegiato per gli adulti.